Registrazione dei marchi in Cina

Registrare il marchio in Cina

La Cina è un mercato sempre più attraente per le imprese che desiderano espandere la loro presenza globale, tuttavia, la tutela della proprietà intellettuale in questo Paese può essere un processo complesso e richiedere una strategia ben ponderata. Uno dei principali aspetti da considerare è la registrazione dei marchi, sia attraverso la procedura internazionale presso l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (WIPO), sia tramite il deposito diretto in Cina.

Il processo di registrazione per un marchio nazionale è simile a quello di molti altri Paesi, e anche in Cina si basa sulla Classificazione di Nizza. Tuttavia, ci sono alcune peculiarità riguardanti la definizione dei prodotti e la suddivisione in sottoclassi, utilizzate per l’esame e la valutazione di similitudine.

Dopo l’accettazione della domanda, il marchio viene pubblicato, e i terzi titolari di diritti rilevanti hanno tre mesi di tempo per proporre opposizione. In mancanza di opposizione, si ottiene la registrazione, che ha una durata di dieci anni dalla data di registrazione.

La registrazione di un marchio in caratteri latini in Cina potrebbe non offrire una protezione sufficiente. Ci sono diverse opzioni per migliorare la protezione, tra cui la traduzione del marchio in caratteri cinesi o la registrazione di un termine cinese che abbia un suono simile al marchio originale e un significato positivo.

La registrazione internazionale può essere un’opzione conveniente per estendere la protezione del marchio in diversi Paesi, inclusa la Cina. Tuttavia, ci sono alcuni inconvenienti da considerare. Ad esempio, non viene emesso un certificato di registrazione, che potrebbe essere necessario per intraprendere azioni legali in Cina. Inoltre, possono verificarsi errori di traduzione o di classificazione durante l’esame dell’estensione internazionale, influenzando negativamente la protezione del marchio.

Deposito di marchi in mala fede

Negli ultimi anni, la Cina ha adottato misure per contrastare i depositi di marchi in mala fede. Gli esaminatori possono ora rifiutare la registrazione di marchi ritenuti in malafede, e i rappresentanti locali che accettano incarichi per tali marchi possono essere sanzionati.

Sono state inoltre inasprite le sanzioni per la contraffazione, e i titolari di piattaforme di e-commerce possono essere ritenuti responsabili per la vendita di prodotti contraffatti.

È consigliabile attivare servizi di sorveglianza sui nuovi depositi di marchi per intervenire tempestivamente contro la registrazione di marchi identici o simili, riducendo così i costi e i tempi di risoluzione.

Errori di traduzione nella elencazione dei prodotti e servizi

A volte l’esaminatore inserisce i prodotti/servizi dei marchi internazionali nella sottoclasse non appropriata.

Sottoclassi

Un terzo può registrare lo stesso marchio per le sottoclassi scoperte. In altre parole, l’intera classe non è coperta. Questo risponde alla domanda: «Come è possibile che possano coesistere marchi simili, mentre la mia domanda viene rifiutata?» È dovuto al sistema delle sottoclassi!

Sarebbe opportuno tutelare tutte le sottoclassi

Consigli per la gestione del marchio in Cina

La registrazione dei marchi in Cina richiede una pianificazione attenta e la comprensione delle procedure e delle sfide specifiche del Paese. Collaborare con esperti locali e adottare una strategia di protezione della proprietà intellettuale solida sono passaggi fondamentali per garantire una tutela efficace del marchio in questo mercato in rapida evoluzione.

Approfondimenti

Estensione nazionale in Cina della registrazione internazionale (marchio internazionale)

Procedura è simile a quella del deposito nazionale, ma differisce nella tempistica e per il termine di eventuali opposizioni, che dovranno essere presentate prima dell’esame del CNIPA (Ufficio brevetti e marchi cinese).

L’esame deve essere condotto:

  • Entro 9 mesi per il marchio nazionale
  • Entro 18 mesi per il Marchio Internazionale (vi è la possibilità di non poter opporsi alla registrazione di domande di marchio nazionali, se queste siano di poco successive, perché il titolo si trova ancora sotto esame)

Attenzione

  • Tempi di replica stretti (15 giorni)
  • Necessità di nominare un rappresentante riduce tempo a disposizione
  • Non viene emesso automaticamente il certificato di registrazione
  • La registrazione internazionale (il marchio internazionale) viene identificato nella banca dati del CNIPA attraverso l’apposizione della lettera “G” prima del numero di registrazione internazionale
  • Nel caso di un’azione di decadenza per non uso, la quale può essere proposta dopo 3 anni dalla registrazione, in mancanza di replica il marchio viene cancellato. Per le registrazioni internazionali (estensioni nazionali cinesi del marchio internazionale) l’avviso viene sempre inviato direttamente al registrante. In tale caso spesso arriva troppo tardi. 
 
  • l’ esaminatore è meno rigoroso nell’esame della classificazione marchi internazionali, soprattutto nella descrizione di prodotti e servizi.
  • é possibile richiedere emendamenti per marchi nazionali.
  • nel caso di un rifiuto parziale è possibile richiedere una domanda divisionale solo per marchi nazionali